top of page

Ingredienti Animali nei Cosmetici: La Guida Completa





Ciao a tuttə! Nel nostro viaggio attraverso la decima edizione di Veganuary, ecco a voi il secondo capitolo della nostra serie di articoli dedicati. Oggi affronteremo un tema spesso trascurato ma di fondamentale importanza: il misterioso mondo delle etichette dei prodotti cosmetici e di bellezza.


Vi siete mai chiestə, scrutando le piccole scritte sulle vostre lozioni o rossetti preferiti, cosa significano quelle parole lunghe e complesse? Non siete solə! Capire gli ingredienti nei nostri cosmetici è come decifrare un codice segreto, ma non temete, sono qui per aiutarvi a tradurlo.


In questo articolo, scopriremo le verità nascoste dietro queste etichette complicate. Esploreremo gli ingredienti di origine animale comunemente celati in molti cosmetici e vi presenteremo le loro alternative vegane.


Mezzi volti di gufo e donna, alludendo a ingredienti animali nascosti


Questo non riguarda solo la scelta cruelty-free; si tratta di darvi le conoscenze per scegliere prodotti che rispecchino i vostri valori e il vostro stile di vita. Iniziamo!





In Breve


  • Anche se può sembrare difficile, decifrare le etichette dei cosmetici è possibile. Le tecniche chiave includono controllare la presenza di certificazioni come "Vegan" o "Certificato Vegano", comprendere le liste degli ingredienti e usare app per analizzare gli ingredienti dei cosmetici.


  • Gli ingredienti derivati dagli animali sono comuni nei cosmetici, con esempi come lanolina, collagene e glicerina. Questi ingredienti sono spesso nascosti sotto nomi scientifici, rendendo più insidioso riconoscerli e comprenderne le origini.


  • Per ogni ingrediente derivato dagli animali, esistono alternative vegane. Queste includono burri e oli vegetali per idratanti, collagene sintetico e glicerina vegetale, offrendo scelte etiche e sostenibili per i consumatori consapevoli.



Vari cosmetici esposti, attenzione a ingredienti derivati animali nascosti


Come Decifrare le Etichette?


Iniziamo riconoscendo che orientarsi nel labirinto delle etichette dei prodotti di bellezza può sembrare come decifrare un manoscritto antico. Ma non preoccupatevi! Come vostra guida nel mondo della cosmesi vegan, sono qui per aiutarvi a interpretare queste etichette, rendendovi informatə e consapevoli.


  • Capire le liste degli ingredienti: Il primo passo è familiarizzare con le liste degli ingredienti. Gli ingredienti sono elencati in ordine decrescente di concentrazione, quindi quelli all'inizio della lista sono presenti in quantità maggiore. Anche se questo aiuta a identificare gli ingredienti da esaminare, ricordate che anche le minime tracce di ingredienti di origine animale sono da evitare per i vegani.


  • Identificare i prodotti vegani: Cercate etichette esplicite come "Vegan" o "Certificato Vegano". Questi sono chiari indicatori, ma non tutti i prodotti vegani sono etichettati così. Qui entra in gioco la vostra nuova conoscenza degli ingredienti specifici. Confrontate gli ingredienti del prodotto con la vostra lista di sostanze di origine animale e le loro alternative vegane.


  • Cruelty-Free ≠ Vegan: Un errore comune è pensare che “cruelty-free” significhi vegano. Infatti, i prodotti cruelty-free non sono stati testati sugli animali, ma possono comunque contenere ingredienti di origine animale. Cercate sempre entrambe le etichette “cruelty-free” e “vegan” per assicurarvi che un prodotto sia conforme agli standard etici vegani.


  • Certificazioni affidabili: Le certificazioni possono essere una scorciatoia affidabile. Cercate loghi di organizzazioni rinomate come The Vegan Society o PETA’s Beauty Without Bunnies (doppia certificazione “vegan” e “non testato sugli animali”). Queste certificazioni richiedono controlli rigorosi, offrendovi un ulteriore livello di sicurezza.

Occhi di donna con mascara dietro foglia, consapevolezza dell'origine cosmetica


  • Attenzione agli ingredienti nascosti: Alcuni ingredienti di origine animale non sono immediatamente evidenti. Ad esempio, lo squalene potrebbe sembrare innocuo, ma è spesso derivato dagli squali. E ricordate: non ci sono normative legali che obbligano le aziende a specificare se i loro ingredienti provengono da fonti animali o vegetali (Incidecoder). La vostra attenzione nel riconoscere questi ingredienti nascosti e la loro origine è fondamentale. Qui sotto abbiamo raccolto alcuni degli ingredienti di origine animale più comuni nei cosmetici, per offrirvi una maggiore chiarezza su questo argomento.


  • Il potere della tecnologia: Sfruttate la tecnologia a vostro vantaggio. Esistono app e siti web dedicati all'analisi degli ingredienti cosmetici, come Yuka e INCI Beauty. Possono essere strumenti utili per offrirvi rapidi approfondimenti ed informazioni sui vostri prodotti di bellezza. La versione premium di Yuka vi dirà se un prodotto è vegano oppure no.




35 Ingredienti Animali Nascosti nei Tuoi Cosmetici


Navigare nel mondo degli ingredienti dei prodotti di bellezza può essere una sfida. Per aiutarvi in questo viaggio, abbiamo creato una lista (non esaustiva, purtroppo - consultate la lista di PETA per un quadro completo) di 35 ingredienti di origine animale comuni e meno ovvi. Per ognuno, esploreremo i loro benefici nei cosmetici, la loro origine animale e le alternative vegane disponibili:

Lanolina / Cera di Lana

  • Benefici: Agisce come un eccellente emolliente, fornendo una consistenza liscia e morbida a prodotti per la pelle e i capelli (ScienceDirect; Incidecoder).

  • Origine Animale: Estratta dalla lana delle pecore.

  • Alternative Vegane: Burri, oli e cere vegetali come burro di karité, olio d'oliva, jojoba e olio di cocco offrono proprietà idratanti simili.

Bambina felice con agnello, simbolo dell'origine della lanolina nei cosmetici


Collagene

  • Benefici: Promuove l'elasticità della pelle ed è spesso usato come potente umettante e idratante (Sionkowska et al., 2020; Incidecoder).

  • Origine Animale: Estratto dalla pelle, dalle ossa e dal tessuto connettivo di animali come mucche, maiali, pesci e altri animali marini come meduse e cetrioli di mare.

  • Alternative Vegane: Proteine di soia e collagene vegano sintetico prodotto da lieviti e batteri offrono benefici simili senza danni agli animali (Healthline).

Gelatina

  • Benefici: Usata per le sue proprietà gelificanti e leganti nei cosmetici, conferisce una texture liscia ai prodotti (Science Direct; Science Direct; Incidecoder).

  • Origine Animale: Prodotta da ossa, pelle e tendini di animali bolliti (inclusi i pesci).

  • Alternative Vegane: Agar-agar, carragenina, pectina, gomma xantana, amido di mais modificato e celluloid sono sostanze vegetali che forniscono una texture simile (FACTS, 2022).

Squalano

Donna sott'acqua con squalo, simbolo dell'origine controversa dello squalano
  • Benefici: Nota per le sue proprietà idratanti, riparatrici della pelle e antiossidanti (Healthline; Incidecoder).

  • Origine Animale: Derivato dal fegato di squalo.

  • Alternative Vegane: Lo squalano vegetale è un'alternativa sostenibile ed etica, prodotta principalmente da olive, semi di amaranto, canna da zucchero, crusca di riso e germe di grano.


Carminio / Acido Carminico / Cocciniglia / CI 75470 / E120 / Rosso Naturale 4

Coccinella su foglia, evidenzia alternative naturali al carminio nei cosmetici
  • Benefici: Offre un pigmento rosso vivace usato in rossetti e blush (Incidecoder).

  • Origine Animale: Prodotto da insetti cocciniglia schiacciati.

  • Alternative Vegane: Polvere di barbabietola e coloranti prodotti da batteri e funghi forniscono un colore senza crudeltà.


Glicerina / Glicerolo

  • Benefici: Un umettante popolare nella cura della pelle, aiuta a trattenere l'umidità nella pelle e a migliorare la funzione e la protezione della barriera cutanea (Sethi et al., 2016; Incidecoder).

  • Origine Animale: Può essere derivata da grassi animali.

  • Alternative Vegane: La glicerina vegetale, derivata da oli vegetali (ad esempio, soia, mais, canola, canna da zucchero, cocco), è un sostituto efficace e comune

Cheratina

  • Benefici: Rinforza capelli e unghie, spesso presente in shampoo e balsami (Healthline; Incidecoder).

  • Origine Animale: Derivata da capelli, corna, unghie, lana, piume e zoccoli di animali, in particolare da polli, pecore e bovini (Chilakamarry et al., 2021).

  • Alternative Vegane: L'olio di mandorle e la proteina di soia possono rinforzare naturalmente i capelli. Inoltre, le proprietà della cheratina possono essere replicate utilizzando aminoacidi sintetizzati da cereali come riso e grano, creando proteine idrolizzate che servono come alternativa vegana ai trattamenti tradizionali con cheratina (V Label, 2022).

Colesterolo

  • Benefici: Agisce come emolliente e stabilizzante in prodotti per la cura della pelle e il trucco, prevenendo la separazione dei loro componenti oleosi e liquidi  (Cosmetics Info; Incidecoder).

  • Origine Animale: Derivato da grassi animali, comunemente estratto dai midolli spinali del bestiame o dalla lanolina. Può essere anche derivato da cervelli e midolli spinali di bovini (McGill, 2019).

  • Alternative Vegane: Il colesterolo sintetico e gli steroli vegetali imitano le proprietà del colesterolo di origine animale  (Healthline).

Acido Ialuronico

Gallina su scala, un invito a considerare le fonti di acido ialuronico nella bellezza
  • Benefici: Molto apprezzato per le sue proprietà di ritenzione dell'umidità, conferisce alla pelle un aspetto paffuto e idratato (Papakonstantinou et al., 2012; Narurkar et al., 2016; Incidecoder).

  • Origine Animale: A volte derivato dalle creste dei galli (Serra et al., 2023).

  • Alternative Vegane: Acido ialuronico prodotto attraverso la fermentazione batterica di zucchero, mais e grano, offre una soluzione di idratazione senza crudeltà (Serra et al., 2023).


Acido Stearico

  • Benefici: Usato come emolliente, emulsionante e addensante in una varietà di cosmetici (Incidecoder; Medical News Today).

  • Origine Animale: Derivato comunemente da maiale, manzo, montone o pecora (Medium, 2023).

  • Alternative Vegane: Fonti vegetali come burro di cacao o di karité sono sostituti efficaci (Medium, 2023).

Elastina

  • Benefici: Aiuta a mantenere l'elasticità della pelle, spesso presente in prodotti anti-invecchiamento (Baumann et al., 2021).

  • Origine Animale: Derivata dal tessuto connettivo di animali come legamenti del collo e aorte di bestiame macellato (capre, bovini, pollame, mucche, maiali) (Nasrollahzadeh et al., 2021; Nadalian et al., 2019).

  • Alternative Vegane: Elastina sintetica, elastina bio-progettata (come Elastapure® di Geltor - ricordate questo articolo sul potere della biotecnologia nella bellezza?) e proteine vegetali possono imitare i suoi effetti rassodanti sulla pelle.

Guanina / Essenza di Perla / CI 75170

  • Benefici: Aggiunge lucentezza e brillantezza, comunemente usata in smalti, rossetti, ombretti e shampoo per il suo effetto perlato e metallico (Cosmetics Info).

  • Origine Animale: Derivata dalle scaglie di pesce.

  • Alternative Vegane: Perla sintetica, piante leguminose e particelle di alluminio o bronzo sono alternative etiche per quella brillantezza.

Acido Oleico

  • Benefici: Idrata e ammorbidisce la pelle, presente in una varietà di prodotti di skincare (Incidecoder).

  • Origine Animale: Spesso derivato da grassi animali come lardo e sego.

  • Alternative Vegane: Molti oli vegetali (come olio d'oliva, avocado, macadamia, marula, cocco) sono una ricca fonte di acido oleico e sono completamente vegetali.

Gommalacca

  • Benefici: Utilizzato in prodotti per unghie e capelli, mascara e idratanti per le sue proprietà leganti ed emulsionanti e per la sua finitura duratura e lucida (Incidecoder; Treehugger).

  • Origine Animale: Secreto dalla femmina del cocciniglia lacca.

  • Alternative Vegane: Cere vegetali (ad esempio, cera di carnauba) e resine naturali (ad esempio, resina di dammar) possono fornire una lucentezza e durata simili. Altre alternative vegane alla gommalacca sono fatte da una proteina di mais chiamata zeina e offrono una finitura lucida simile con le stesse proprietà idratanti e di incapsulamento (Treehugger; Utopia).

Sego

  • Benefici: Agisce come base per saponi e creme, fornendo una consistenza ricca e cremosa (Incidecoder).

  • Origine Animale: Grasso animale solido raffinato, tipicamente di manzo, montone, bestiame o pecora (Science Direct).

  • Alternative Vegane: Ceresina e cere vegetali (come cera giapponese) offrono una texture simile senza prodotti animali.

Lattosio

  • Benefici: Agisce come umettante ed emolliente per la pelle in vari cosmetici (Incidecoder).

  • Origine Animale: Zucchero del latte derivato dal latte dei mammiferi.

  • Alternative Vegane: Zuccheri di latti vegetali (ad esempio, latte di mandorla, latte di soia) sono efficaci per l'idratazione della pelle.

Vitello che si accosta ad una mucca, immagine tenera sfida uso di lattosio nei cosmetici


Caseina / Caseinato di Sodio

  • Benefici: Fornisce idratazione per pelle e capelli (Kazimierska & Kalinowska-Lis, 2021; Incidecoder).

  • Origine Animale: Proteina del latte derivata principalmente dal latte di mucca.

  • Alternative Vegane: La legumina, ottenuta da legumi come lenticchie, fagioli e canapa, è l'alternativa vegetale alla caseina. Anche il latte di soia o di mandorla sono ottimi idratanti vegetali.

Cera d'Api / Cera Alba

  • Benefici: Fornisce consistenza e struttura in prodotti come balsami per labbra e lozioni, grazie alla sua azione emolliente e addensante (Incidecoder).

  • Origine Animale: Prodotto dalle api.

  • Alternative Vegane: Cere come cera di candelilla, cera di crusca di riso, cera di bacche, cera di carnauba e cera di soia possono essere utilizzate per ottenere una consistenza simile (The Minimalist Vegan).

Miele

  • Benefici: Noto per le sue proprietà idratanti, lenitive e antibatteriche, utilizzato nella cura della pelle e nei balsami per labbra (Burland & Cornara, 2013).

  • Origine Animale: Prodotto dalle api.

  • Alternative Vegane: Balsami vegetali come burro di cocco e olio d'oliva, insieme a nettare di agave, nettare di riso e sciroppo d'acero sono eccellenti per l'idratazione senza sfruttare le api.

Propoli

  • Benefici: Offre benefici antinfiammatori e antibatterici, comunemente usato nella cura della pelle (Kurek-Górecka et al., 2020).

  • Origine Animale: Una miscela resinosa prodotta dalle api.

  • Alternative Vegane: Resine di alberi, come la resina di pino, e alternative sintetiche possono fornire benefici simili per la pelle.

Gelatina Reale / Pappa Reale

  • Benefici: Rinomata per le sue proprietà anti-infiammatorie, antiossidanti, anti-invecchiamento e idratanti per la pelle (Kurek-Górecka et al., 2020).

  • Origine Animale: Una secrezione dalle ghiandole della gola delle api operaie.

  • Alternative Vegane: L’aloe vera, la consolida (una pianta erbacea nota per la sua azione antinfiammatoria e lenitiva) e oli naturali derivati da noci e semi (ad esempio, olio di semi di girasole, olio di semi di zucca e olio di semi di anguria) sono alternative delicate ed efficaci.

Polvere di Seta

  • Benefici: Utilizzata come agente volumizzante ed emolliente per la pelle e per le sue proprietà coloranti e opacizzanti nel trucco (Incidecoder).

  • Origine Animale: Secreto dai bachi da seta.

  • Alternative Vegane: Amido di mais, polvere di arrowroot (altrimenti nota come fecola di maranta, estratta da piante tropicali) e seta di bambù offrono una sensazione simile alla seta.

Lumaca su foglia, rappresenta il ruolo del muco di lumaca nella cura della pelle e alternative vegane

Mucina di Lumaca / Bava di Lumaca / Filtrato di Secrezione di Lumaca

  • Benefici: Lodata per le sue proprietà antiossidanti, idratanti e anti-invecchiamento nella cura della pelle. È uno degli ingredienti chiave nella K-Beauty (Brieva et al., 2007; Incidecoder).

  • Origine Animale: Secreto dalle lumache, tipicamente tenute in cattività per produrre mucina per prodotti di skincare (Utopia).

  • Alternative Vegane: Acido ialuronico vegetale, aloe vera e oli vegetali possono fornire benefici comparabili.


Ambra Grigia

  • Benefici: Utilizzata come fissativo di fragranza nei profumi (Treehugger).

  • Origine Animale: Dal sistema digestivo delle balene capodogli (espulsa dall'animale o vomitata dallo stomaco) (Treehugger).

  • Alternative Vegane: Composti di fragranza sintetici e fissativi vegetali (come resina di benzoino e muschio di quercia) possono replicare le sue proprietà leganti per profumi.

Muschio Animale / Olio di Muschio Animale / Olio di Zibetto (quando estratto dalle ghiandole degli Zibetti)

  • Benefici: Utilizzato per la sua fragranza distintiva, forte, calda, sensuale e duratura nei profumi (Alvarez-Rivera et al., 2013).

  • Origine Animale: Estratto dalle ghiandole e dagli organi genitali di animali, in particolare cervi, castori, bisonti, Zibetti (una specie asiatica di gatto selvatico) e lontre.

  • Alternative Vegane: Composti di muschio derivati da piante come la pianta di ambretta o malva muschiata offrono un'opzione aromatica senza crudeltà.



Cervo in natura, richiama il dibattito etico sul muschio animale in profumeria


Placenta / Proteina Polipeptidica Placentare

  • Benefici: Si dice che nutra e ripari la pelle (Byrdie, 2021).

  • Origine Animale: Derivata dalla placenta animale, in particolare delle pecore.

  • Alternative Vegane: Prodotti a base di kelp (un tipo di alga) e vari peptidi possono offrire proprietà idratanti, riparatrici ed elasticizzanti simili.

Urea / Carbammide

  • Benefici: Ampiamente utilizzata per le sue proprietà idratanti ed esfolianti. Aiuta a trattenere l'umidità nella pelle e a migliorare la funzione della barriera cutanea (Lodèn, 2003; Grether-Beck at al., 2012).

  • Origine Animale: Derivata dall'urina e altri fluidi corporei dei mammiferi.

  • Alternative Vegane: L'urea sintetica è ora comunemente utilizzata ed è un'alternativa efficace e senza crudeltà (Healthline).

Olio di Visone

  • Benefici: Noto per le sue proprietà emollienti ed idratanti per capelli e pelle (Incidecoder).

  • Origine Animale: Derivato dai tessuti grassi dei visoni (National Library of Medicine).

  • Alternative Vegane: Oli vegetali come l'olio di jojoba e il burro di karité sono idratanti vegetali eccellenti che possono fornire benefici simili senza danneggiare gli animali.

Albumina

  • Benefici: Rassoda e tonifica la pelle, usata in maschere facciali e prodotti per la cura della pelle (Incidecoder).

  • Origine Animale: Bianchi d'uovo.

  • Alternative Vegane: Proteine vegetali (ad esempio, dalla soia) possono fornire effetti simili di rassodamento della pelle.

Pantenolo / Pro-Vitamina B5

  • Benefici: Ampiamente utilizzato per le sue proprietà idratanti, lenitive e curative. È comune in prodotti per la cura della pelle e dei capelli, e anche in alcuni trucchi (Camargo Jr et al., 2011).

  • Origine Animale: Può essere derivato da fonti animali.

  • Alternative Vegane: Il Pantenolo di origine vegetale è ampiamente utilizzato come opzione vegan, offrendo gli stessi benefici. Il Pantenolo può essere anche sintetizzato in laboratorio a partire da materie prime petrolchimiche (Veganavenue, 2023).

Glicole Caprilico

  • Benefici: Funziona come agente idratante e conservante nei cosmetici (Healthline).

  • Origine Animale: Può essere derivato dal latte animale, in particolare di mucca e capra.

  • Alternative Vegane: L'olio di cocco è un'opzione vegetale che offre proprietà simili.

Biotina / Vitamina H / Fattore Vitamina B / Vitamina B7 / Coenzima R

  • Benefici: Comunemente usata in prodotti per capelli e unghie per le sue proprietà rinforzanti e leviganti (Incidecoder, Cosmetics Info).

  • Origine Animale: Spesso derivata da prodotti animali.

  • Alternative Vegane: Fonti vegetali di biotina includono noci, semi e alcuni vegetali, e possono essere sintetizzate in laboratorio.

Lecitina

  • Benefici: Agisce come emolliente, emulsionante e stabilizzante nei cosmetici, aiutando a miscelare efficacemente gli ingredienti (Incidecoder).

  • Origine Animale: Comunemente derivata da tuorli d'uovo, latte e tessuti nervosi animali come il cervello bovino (Alhajj et al., 2020).

  • Alternative Vegane: La lecitina di soia e di girasole sono opzioni vegetali ampiamente utilizzate.

Retinolo / Vitamina A

  • Benefici: Rinomato per le sue proprietà anti-invecchiamento, è ampiamente utilizzato in creme notturne, sieri e trattamenti per gli occhi (Mukherjee et al., 2006).

  • Origine Animale: Derivato da fonti animali come olio di fegato di pesce, tuorlo d'uovo e derivati del latte (Gilbert, 2013).

  • Alternative Vegane: Il bakuchiol o forme sintetiche di retinolo sono disponibili e ampiamente utilizzate in molti prodotti di bellezza vegani.

Sub tra i pesci, simboleggiando la ricerca di fonti vegane sostitutive al retinolo


Peli Animali (nei pennelli)

  • Benefici: Utilizzati nei pennelli per trucco.

  • Origine Animale: Provenienti da vari animali, per citarne alcuni: cavallo, capra, tasso, scoiattolo (Queenbrush).

  • Alternative Vegane: Le fibre sintetiche offrono la medesima precisione nell'applicazione del trucco.




La Checklist per Iniziare ad Esplorare il Mondo dei Cosmetici Vegani


Per meglio addentrarsi nel mondo dei cosmetici vegani, avere una checklist può essere incredibilmente utile. Questa checklist è progettata per guidarvi nel fare scelte informate, assicurando che la vostra routine di bellezza sia in linea con i vostri valori:


  1. Controllate le certificazioni vegan: Cercate etichette o certificazioni da organizzazioni riconosciute come The Vegan Society, PETA’s Beauty Without Bunnies o Leaping Bunny. Queste certificazioni sono un modo rapido per confermare se un cosmetico è vegano.

  2. Leggete le liste degli ingredienti: Familiarizzate con gli ingredienti di origine animale comuni e le loro alternative. Leggete sempre l'elenco degli ingredienti, tenendo d'occhio gli ingredienti animali nascosti e i loro derivati.

  3. Fate ricerca sul marchio: Fate un rapido controllo sul marchio cosmetico. Molti marchi sono impegnati in pratiche vegan e cruelty-free. Sostenere questi marchi può avere un impatto significativo.

  4. Contattate direttamente le aziende: Se non siete sicuri se un prodotto di bellezza è vegano, oppure se uno dei suoi ingredienti ha origine animale o vegetale, contattate direttamente il brand richiedendo tali informazioni. La maggior parte delle aziende è più che disposta a fornire informazioni sui loro ingredienti e sulle loro fonti.

  5. Fate attenzione al marketing ingannevole: Termini come “naturale”, “organico” o “verde” non significano necessariamente vegano. Non lasciatevi ingannare dal gergo di marketing; verificate sempre gli ingredienti.

  6. Utilizzate la tecnologia: Usate app e risorse online specializzate nel leggere le etichette e nell'identificare prodotti vegani. Possono essere uno strumento utile per determinare rapidamente la qualità di un prodotto.

  7. Provate prima di acquistare: Se possibile, provate prima dei campioni. In questo modo avrete una garanzia che state investendo in prodotti che non solo soddisfano i vostri standard etici, ma anche che funzionano bene per voi.

  8. Unitevi alle community: Iscrivetevi alle community vegan online. Gruppi sui social media, forum e blog possono fornire supporto, raccomandazioni e recensioni da persone con idee simili. Imparare dalle esperienze altrui può essere incredibilmente utile

  9. Iniziate pian piano, un passo alla volta: Non sentitevi sotto pressione per rinnovare tutta la vostra routine di bellezza in una notte. Iniziate sostituendo i prodotti man mano che si esauriscono con alternative vegane. Questo approccio graduale è più sostenibile e meno travolgente.


Seguendo questa checklist, speriamo potrete navigare nel mondo della cosmesi vegana con più fiducia e facilità. Ricordate, ogni prodotto che scegliete è un riflesso del vostro impegno per uno stile di vita cruelty-free ed etico. Buona scoperta del mondo vegan!



Coniglio nel fieno, simbolo contro ingredienti derivati animali nascosti nei cosmetici


Domande Frequenti



Come posso sapere se un cosmetico è veramente vegano?


Per sapere se un cosmetico è vegano, controlla le certificazioni come "Vegan" o "Certificato Vegan", leggi attentamente l'elenco degli ingredienti, verifica l'impegno del marchio verso il veganismo, e in caso di dubbi, contatta direttamente il produttore.



Come riconoscere gli ingredienti nei cosmetici?


Per riconoscere gli ingredienti nei cosmetici, consulta l'elenco degli ingredienti, che sono ordinati per concentrazione. Usa app come Yuka per interpretare nomi tecnici e stai attentə a ingredienti di origine animale nascosti.



Quali sono i più comuni ingredienti di origine animale usati nei cosmetici?


Gli ingredienti animali più comuni nei cosmetici includono lanolina, collagene, gelatina, squalano, carminio, glicerina e cheratina.



Quali sono le principali alternative vegane ad ingredienti di origine animale nei cosmetici?


Le alternative vegane agli ingredienti animali includono burri e oli vegetali per la lanolina, proteine di soia e collagene vegano per il collagene, agar-agar e gomma xantana per la gelatina, squalano vegetale, polvere di barbabietola per il carminio, glicerina vegetale e olio di mandorle e proteina di soia per la cheratina.

184 visualizzazioni2 commenti

Post recenti

Mostra tutti

2 Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
stefyvolpe
Jan 11
Rated 5 out of 5 stars.

Complimenti tutto molto chiaro e preciso, sono pronta per un acquisto vegano ed ecosostenibile!

Like
Mirta Cerioli
Mirta Cerioli
Jan 11
Replying to

Grazie mille Stefania! Ad Aprile ci saranno i nostri nuovi prodotti, e siamo convintə che soddisferanno le tue due richieste!! 🧡🧡



Like
bottom of page